AMT: “SE LA REGIONE NON ROTTAMA I BUS, CI PENSA L’AUTOCOMBUSTIONE”

Dopo anni di promesse in fumo di Burlando e Doria, ora in fumo ci vanno (per davvero) i mezzi del trasporto pubblico locale più vecchio e fatiscente d’Europa.

L’ultimo episodio, questa mattina, agli Erzelli, dove ha preso fuoco un autobus della linea 5. Ecco cosa significa avere bus vecchi di 13 anni, con punte di 20! Sono dati 2015. In un anno, oltre agli incendi, i genovesi avranno anche una candelina in più da spegnere.

Ad oggi, i 200 nuovi bus promessi da Burlando nel 2013 non sono pervenuti. Basta una piccola salita e i vecchi autobus Amt rischiano di prendere fuoco, mettendo a rischio la sicurezza di lavoratori e utenti. Se aspettiamo che la (vecchia) politica rottami i bus, i mezzi più vecchi faranno in tempo a sparire da sé. Per autocombustione!

Il trasporto pubblico è un diritto per i cittadini, soprattutto in una regione con tanti anziani come la Liguria. Se Regione e Comune non sono in grado di fornire un servizio efficiente e di monitorarne l’amministrazione, sostituendo i dirigenti ove risulti palese la loro incompetenza, facciano un passo indietro e lascino lavorare per i cittadini le forze politiche che intendono tutelarne i diritti come è nostro dovere.

Alice Salvatore e Marco De Ferrari, portavoce MoVimento 5 Stelle in Liguria