Area crisi complessa savonese, Melis: procedura va avanti

La procedura per l’Area di crisi industriale complessa del savonese è avviata da alcuni mesi e ha visto la partecipazione, ad oggi, di centinaia di imprese che hanno inviato una manifestazione di interesse per l’ammissione ai benefici del piano. Quello che ancora è poco chiaro è a quali indirizzi di investimento, tra quelli nazionali e regionali, vuol dare priorità Regione Liguria.

Lo abbiamo chiesto oggi in Consiglio regionale con un’interrogazione sul tema. Alcuni aspetti della risposta sono condivisibili, ma restano grosse carenze sulla parte relativa alla formazione. Stiamo parlando di un grande progetto di riqualificazione industriale ed è importante farsi trovare pronti attraverso la formazione di persone preparate e formate adeguatamente per poter essere impiegate nei settori di attività in cui le imprese operano.

Regione si concentri oggi più che mai sulla formazione di figure competenti e idonee come primo volano per il rilancio dell’economia savonese, da troppi anni in grossa sofferenza. Una considerazione e margine: grande assente il Comune di Savona che a nostro avviso avrebbe potuto a suo tempo accedere alla procedura, ma non ha manifestato alcun interessamento tangibile.

Andrea Melis, consigliere regionale M5S Liguria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.