Parchi, il centrodestra si è rifiutato di audire i cittadini e le associazioni

“Oggi in Consiglio Regionale la maggioranza ha toccato il fondo! Si è rifiutata di audire i cittadini: è gravissimo non aver dato loro la possibilità di far sentire la propria voce su temi importanti come i parchi e l’ambiente. Ed è inaccettabile negarla definendola una ‘perdita di tempo’, come ha invece dichiarato un consigliere di maggioranza. Altrettanto grave è l’aver respinto la nostra richiesta di sospendere il Consiglio per una conferenza capigruppo per poterci confrontare in merito – hanno dichiaro all’unanimità i consiglieri del Gruppo 5 Stelle -. Che dire? Abbiamo assistito all’ennesima, incredibile ipocrisia: da un lato la Giunta plaude ai ‘Fridays for Future’, lodando l’impegno dei giovani, dall’altro nega loro qualsiasi diritto quando questi chiedono di essere ascoltati o quando chiedono che il loro territorio sia salvaguardato. Questa Giunta sembra essere anche contro le richieste dei Comuni, come quello di Urbe nel savonese cui è stato negato di poter far parte del Parco del finalese. Così come pare voglia affossare una volta per tutte il Montemarcello-Magra e riperimetrare nuovamente al ribasso il Parco di Portofino, portandolo agli 800 ettari del 1935. Scelta scellerata che peraltro andrebbe contro lo stesso Ministro Costa, che ha invece previsto un suo ampliamento a 15.000 ettari. Ci chiediamo quale visione politica abbia questa Giunta, se mai l’ha avuta! Perché va controcorrente? Perché non vuole i Parchi? Stiamo vivendo un momento storico: tutte le Regioni stanno aumentando le aree protette. Solo la Liguria, anziché accrescerle, le sta tagliando drasticamente”.

MoVimento 5 Stelle Liguria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.