Coronavirus, Melis e Tosi replicano a Toti: Toti eviti sterili polemiche

QUALE SAREBBE LA NOSTRA COLPA? L’AVER CHIESTO DI FARE DI PIÙ E MEGLIO? MA È UN MERITO.

“Spiace constatare che il Presidente Toti usi toni di questo genere verso le opposizioni in Consiglio regionale. Ma non stupisce, anzi: si vede la differenza con chi a Roma le opposizioni le convoca e discute nel merito sulle scelte per il Paese e chi in Regione crede invece di essere al di sopra di ogni stimolo o proposta. Peccato davvero perché il dibattito oggi è stato corretto e misurato, nessuno ha accusato di NON avere fatto, ma piuttosto di fare di più e meglio: quale sarebbe la colpa, di grazia? Numerosi gli atti presentati, tutti volti a mettere in campo proposte e idee. Non ne ricordo una che chiedesse di annullare o togliere. Peccato davvero. Ma vedremo la “storia” regionale cosa ci dirà. Quello che resta è la volontà di proseguire con ogni proposta utile in questo campo, senza polemiche di basso livello perché poi ai cittadini poco importa se Stato, Regione, Comune. I cittadini vogliono risposte dalle Istituzioni tutte”, dichiara il consigliere regionale Andrea Melis.

“Le polemiche del Governatore sono surreali: quando si avanzano proposte e idee per il bene della collettività, egli le liquida e non le prende mai in considerazione. Ricordiamo a Toti che la Sanità è di competenza regionale. A questo proposito, come ho peraltro chiesto anche durante la seduta del consiglio regionale di oggi, ci faccia pervenire la tracciabilità delle consegne dei Dpi che ha fatto Regione Liguria“, dichiara a sua volta il consigliere Fabio Tosi.

MoVimento 5 Stelle Liguria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.