Bando OSS, Ugolini, De Muro e Del Turco: schiaffo ai lavoratori con anni di esperienza

OSS, UGOLINI, DE MURO E DEL TURCO (M5S): “PUBBLICAZIONE BANDO PER OSS: SCHIAFFO ALLE LAVORATRICI E AI LAVORATORI CON ANNI DI ESPERIENZA. GIUNTA HA DISATTESO PAROLA DATA!” 

Genova, 8 gennaio 2021 – “La Giunta getta la maschera e assesta un colpo basso ai 158 Oss spezzini: in totale spregio al confronto in audizione, a soli tre giorni dall’audizione in II Commissione, ieri, mentre i lavoratori erano in presidio davanti all’ospedale Sant’Andrea, Regione ha pubblicato sul BURL la delibera del bando di concorso, in cui si evince che l’Asl5 spezzino non intende internalizzare gli operatori Coopservice. Grave inoltre che, nonostante gli impegni presi, non siano stati previsti punteggi premianti per chi opera in ospedale da anni e che, anziché ristorare i diritti di chi ha acquisito anni di esperienza dell’assistenza sanitaria, si punti addirittura a riservare 48 posti ad ex militari in congedo”. Così, il consigliere regionale Paolo Ugolini con le consigliere comunali di Spezia Jessica De Muro e Donatella Del Turco.

“Da quando Regione e Asl5 hanno deciso di porre termine all’affidamento del servizio Oss in appalto esterno – spiega poi Ugolini -, per i 158 lavoratori Coopservice è iniziato un calvario.  Per loro, come M5S, ci siamo battuti fin dalla prima ora. Come M5S, infatti, nella scorsa legislatura, avevamo impegnato Regione a prendere in esame la costituzione di una società in-house, destinata alla gestione diretta dei servizi socio-sanitari nell’ambito dell’Asl 5 spezzina. Contestualmente, abbiamo più volte sollecitato che venisse predisposto un concorso per soli titoli finalizzato a dare il massimo punteggio alla specifica esperienza professionale svolta per anni da questi operatori nelle strutture ospedaliere pubbliche spezzine. Il bando pubblicato ieri invece conferma un iter profondamente lesivo di lavoratori già beffati: tra i punteggi assegnati per titoli, non viene tenuto conto dell’esperienza maturata e il punteggio risulta comunque troppo basso; nel bando sono state inoltre introdotte prove di esame (inglese e informatica) che certamente penalizzeranno chi da anni lavora in corsia, assistendo i pazienti, e non dietro una scrivania!”.

“Ieri, alla manifestazione indetta davanti all’ospedale Sant’Andrea, eravamo al fianco degli Oss spezzini: insieme a loro, continueremo a batterci per dire no a un percorso iniquo culminato con la stesura e la pubblicazione in un bando dannoso e scellerato. Questa Giunta continua ad andare avanti in direzione ostinata e contraria ignorando il grido di allarme di lavoratrici e lavoratori. Tutto ciò è vergognoso: la Sanità regionale ha un debito con loro. Vanno internalizzati subito. In caso contrario, questa Giunta sarà responsabile di aver innescato un dramma sociale!”, concludono i consiglieri pentastellati.

MoVimento 5 Stelle Liguria

MoVimento 5 Stelle La Spezia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *