Biodigestore Saliceti, Ugolini: vogliono il mega impianto costi quel che costi

BIODIGESTORE SALICETI, UGOLINI (M5S): “MAGGIORANZA IN DIREZIONE OSTINATA E CONTRARIA: VOGLIONO IL MEGA IMPIANTO COSTI QUEL CHE COSTI. VERGOGNA”

Genova, 29 marzo 2021 – “La maggioranza oggi ha respinto la richiesta di sospendere il procedimento autorizzatorio per il biodigestore di Saliceti e di avviare procedura di VAS, VIS e inchiesta pubblica. A dispetto del fatto che quel biodigestore di “bio” non abbia proprio nulla!”.

Lo dichiara il consigliere regionale del M5S Paolo Ugolini, che aggiunge: “Sarà semmai un mega impianto anaerobico da 120mila tonnellate, incredibilmente sovradimensionato per la provincia spezzina. Un mostro grande tanto quanto sei campi da calcio con ciminiere alte 30 metri che depositeranno i loro scarichi in un raggio di oltre 30 Km: respireremo polveri sottili, ammoniaca, anidride carbonica; e subiremo disagi odorigeni. In un territorio già devastato a livello ambientale, verrà messa a serio rischio la salute pubblica”.

“Come se non bastasse, sarà insediato in un’area a meno di 150 metri dal fiume, su un terreno a rischio esondazione, in prossimità delle falde acquifere che forniscono acqua potabile a tre quarti della provincia. Aggiungiamoci che la maggior parte di rifiuti provenienti da fuori provincia andrà a generare un traffico camionale sulle nostre strade di centinaia di automezzi in ingresso e in uscita, ed ecco ulteriore inquinamento su inquinamento”.“Perché – continua – la Giunta si ostina a posizionare il biodigestore proprio a Saliceti quando era già stato approvato nel 2018 un impianto da 40-50mila tonnellate a Boscalino? E poi, perché aumentare le dimensioni dell’impianto dalle 50mila alle 120mila tonnellate?”.

“Quello che il centrodestra non dice è che il mega impianto porterà nelle casse di Recos un vantaggio economico enorme a tutto svantaggio dei Comuni e dei cittadini, che vedranno lievitare le tariffe. Si passerà infatti dagli attuali 89 euro a tonnellata ai 110 euro del piano presentato da Recos. Non ci vengano a dire che creeranno tanti posti di lavoro: nulla di più falso! Non ci dicano che servirà per inquinare meno: semmai, avvelenerà il territorio!”.

Con quel biodigestore non ci guadagna nessuno, tranne chi lo realizzerà. La provincia spezzina non si meritava anche questo sfregio”, conclude Ugolini.

MoVimento 5 Stelle Liguria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *