Caos autostrade, Tosi: se era previsto, utenza andava informata prima

AUTOSTRADE, TOSI (M5S): “QUALI E QUANTI INCONTRI SONO STATI FATTI CON LE CONCESSIONARIE DALL’INIZIO DELL’ANNO? E COSA DICONO I VERBALI? SE QUANTO SI È VERIFICATO IERI ERA “PREVISTO”, L’UTENZA ANDAVA INFORMATA PRIMA”

Genova, 3 maggio 2021 – “Qui qualcuno o non la racconta giusta, o ha una tempistica che fa acqua. Cosa vuol dire “situazione prevista”? Se era prevedibile, perché chi di dovere non ha fatto puntuale comunicazione all’utenza in previsione del primo weekend di festa? Magari parte dell’utenza che ieri si è sobbarcata parecchie ore di code in autostrada, con immaginabili disagi, avrebbe potuto scegliere se mettersi in viaggio oppure no. Lo scorso 9 aprile, a detta della Giunta, si è svolto un incontro per discutere della programmazione dei cantieri in corso in Liguria: in questo arco temporale, quali passi sono stati fatti per informare i cittadini sullo stato dell’arte dei cantieri che ieri hanno letteralmente strozzato la percorribilità autostradale e di conseguenza la viabilità ordinaria?”.

Così, il capogruppo regionale Fabio Tosi, che poi fa sapere: “Serve maggiore trasparenza da parte dell’Ente, che a parole dice di aver coperto tutte le basi, ma nei fatti si è fatta cogliere impreparata. Lo sanno in Giunta che ieri sera ci sono volute due ore per percorrere il tratto da Arenzano all’Aeroporto Colombo? Idem tra Chiavari e Genova Nervi… Un delirio!”.

“A questo punto – conclude Tosi -, come M5S abbiamo fatto richiesta di accesso agli atti: vogliamo sapere il numero delle riunioni che si sarebbero tenute dall’inizio dell’anno con i concessionari autostradali delle tratte liguri. E chiediamo copia dei relativi verbali”.

MoVimento 5 Stelle Liguria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.