Vaccini addetti assistenza domiciliare, Ugolini: Asl5 eviti di ricorrere alle minacce

VACCINI ADDETTI ASSISTENZA DOMICILIARE LA SPEZIA, UGOLINI (M5S): “ASL5 EVITI DI RICORRERE ALLE MINACCE”

Genova, 17 giugno 2021 – “Le strane giravolte dell’Asl5: per mesi, al personale che effettua l’assistenza domiciliare agli anziani e ai disabili nel territorio spezzino è stato negato il vaccino perché non si riconosceva loro il diritto alla somministrazione prioritaria assicurata invece ai sanitari dipendenti dell’Asl. Ora, con tutte le incertezze della campagna in corso, intima loro di vaccinarsi per non incorrere in sanzioni. Come se prima non correvano il rischio di infettarsi e infettare i loro assistiti, mentre ora sì. Inaccettabile che non ci sia una linea credibile e coerente e assolutamente irricevibile che ora i lavoratori debbano subire l’onta della minaccia: alle operatrici contrattualizzate dalla cooperativa Kcs, infatti, è stato intimato di vaccinarsi subito, altrimenti saranno multate. Asl5 riveda la propria posizione: non va dimenticato che stiamo parlando di persone, di lavoratori, con dei diritti”.

Lo dichiara il consigliere regionale del M5S Paolo Ugolini commentando la notizia pubblicata oggi sulla stampa locale.

MoVimento 5 Stelle Liguria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.