Presidi Polizia ospedali, Ugolini: ne servono di più

PRESIDI POLIZIA OSPEDALI, UGOLINI (M5S): “PER GARANTIRE LA SICUREZZA DI UTENZA E OPERATORI, NE SERVONO DI PIÙ: L’ENTE SI ATTIVI”

 Genova, 10 settembre 2021 – “La sicurezza negli ospedali liguri fa acqua e questo ormai si sa da tempo: interrogata per sapere se Regione intende intervenire affinché vengano ripristinati i presidi di Polizia fissi all’interno degli ospedali al fine di tutelare l’utenza e gli operatori sanitari e sociosanitari da aggressioni, l’assessore delegato ha letto la solita risposta preconfezionata in cui si elencano le cose fatte e non se chi amministra intende impegnarsi a fare di più per garantire una maggiore tranquillità a chi per lavoro o per cure si trova negli ospedali”.

Lo dichiara il consigliere regionale del M5S Paolo Ugolini, primo firmatario di un’interrogazione discussa oggi in Consiglio regionale.

“Vero che nelle strutture sanitarie esistono le guardie private a presidio, ma queste stesse sono spesso fatte oggetto di aggressioni. La polizia privata poi non ha poteri di limitazione della libertà personale altrui, anche se si tratta di aggressore, e quindi non possono nemmeno utilizzare quegli strumenti di coercizione come il teaser o l’ultima pistola lancia laccio presentata a Genova”.

“I presidi fissi di Polizia di Stato nei nosocomi, rappresentano il vero punto di riferimento per il personale sanitario e per l’utenza: l’Ente si attivi, in sinergia con gli organi preposti, per ripristinarli nel maggior numero possibile dei plessi ospedalieri liguri. Quanto fatto finora certamente non basta”, conclude Ugolini.

MoVimento 5 Stelle Liguria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.