Sanità spezzina, Ugolini: sit-in al Sant’Andrea con gli operatori sanitari

SANITÀ SPEZZINA, UGOLINI (M5S): “SARÒ AL SIT-IN DAVANTI AL SANT’ANDREA CON TUTTI GLI OPERATORI SANITARI: REGIONE È COLPEVOLMENTE IN RITARDO CON LE ASSUNZIONI PROMESSE”

La Spezia, 15 dicembre 2021 – “Da troppo tempo, ormai, denunciamo la cronica carenza di personale in Asl5. Inascoltati, anche in Consiglio regionale dobbiamo subire l’onta di non vedere affrontate con la dovuta serietà le nostre interrogazioni, che – lo ricordiamo – rappresentano le istanze dei cittadini che auspicano soluzioni concrete. Anzi, a ogni seduta, la Giunta si limita a leggere freddi e inconcludenti relazioni che francamente non servono a un bel niente. E così i nodi vengono al pettine e ancora una volta gli ottimi ma stremati professionisti della sanità spezzina lanciano un grido di allarme: sfruttati, demansionati, sviliti, demotivati, umiliati, dicono basta! Come M5S, siamo al loro fianco tanto oggi, al sit-in davanti all’ospedale.

Sant’Andrea, quanto domani (e sempre) per ribadire: assunzioni (in numero adeguato alle carenze) a tempo determinato e subito”.

Lo dichiara il consigliere spezzino del M5S Liguria Paolo Ugolini, che oggi parteciperà al sit-in davanti al nosocomio cittadino.

“Quanto sta accadendo a Spezia è grave: straordinari non pagati, ferie annullate, rischio burn-out, cittadini senza cure, insomma sanità allo sbando. E questo sarebbe il “Restart sanitario” tanto sbandierato dal centrodestra ligure al potere? A noi sembra sia invece più un “torna alla casella di partenza” (e riprovaci) come nel proverbiale Gioco dell’oca. È ora di tralasciare le inaugurazioni e le passerelle e di lavorare seriamente per garantire ai cittadini il diritto alla salute e ai lavoratori del comparto il rispetto che meritano”.

MoVimento 5 Stelle Liguria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *