Sanità, Tosi: politica sanitaria del cdx fallimentare

SANITÀ, TOSI (M5S): “LA MAGGIORANZA VUOLE DIRCI COME FARE OPPOSIZIONE. PECCATO CHE LA POLITICA SANITARIA DEL CENTRODESTRA SIA STATA FALLIMENTARE”

Genova, 11 gennaio 2022 – “Discussione surreale, anche oggi, in Consiglio regionale sulla sanità: sul Punto di primo intervento di Cairo Montenotte, dai banchi della maggioranza è arrivata l’ennesima ramanzina su come si fa opposizione. In buona sostanza, ci si accusa di non portare in Aula proposte. Peccato che in questi anni, come M5S, abbiamo ripetutamente proposto soluzioni per rispondere alle esigenze dei cittadini e dei territori. Proposte puntualmente respinte per mero partito preso. Il confronto non c’è mai stato e il centrodestra fugge sempre, tanto in Aula quanto nelle Commissioni competenti dove siamo peraltro costretti a fare sempre i conti con la cronica assenza dell’assessore alla Sanità. Di tutte le deleghe, proprio quella alla Sanità doveva essere svilita come avviene oggi?”.

Lo dichiara il capogruppo regionale del M5S Fabio Tosi.

Le scelte del centrodestra in materia di sanità sono purtroppo state fallimentari e su alcuni temi delicati si continua a nicchiare: al netto del nodo irrisolto del Punto di primo intervento di Cairo Montenotte, ricordo che anche in altre Asl ci sono tante, troppe criticità: perdura ad esempio la vergognosa inattività del Punto di primo intervento di Rapallo, chiuso a marzo 2020; nello stesso nosocomio, non si va più verso la cardiochirurgia tanto sbandierata nella passata legislatura, mentre ortopedia avrà bisogno dei privati. Poi ancora, pare addirittura che non sarà approvato il bilancio dell’Asl4. E questa sarebbe una politica sanitaria credibile?”.

MoVimento 5 Stelle Liguria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.