Positivi “fantasma”, Tosi: Toti fa lo scaricabarile?

POSITIVI “FANTASMA”, TOSI (M5S): “TOTI FA LO SCARICABARILE?” 

Genova, 24 gennaio 2022 – “Il mancato o ritardato tracciamento dei positivi non permette alle Asl, alle farmacie e ai medici di base di poter inserire a sistema per tempo l’avvenuto contagio, e questo di fatto ha impedito a molti liguri di poter beneficiare di un Green pass aggiornato, rimandando anche il vaccino. Una persona guarita dal Covid non deve, perché così ci dice la scienza, sottoporsi immediatamente al ciclo vaccinale, bensì deve attendere quattro mesi”.

Lo dichiara il capogruppo regionale del M5S Fabio Tosi, che poi aggiunge: “Quanto letto nella giornata di sabato è quindi stato surreale: come al solito, di fronte alla propria incapacità di tracciare, anche a causa del dimezzamento delle squadre Gsat e dell’ostracismo nei confronti delle parafarmacie e delle Pubbliche assistenze che invece potrebbero dare una mano preziosa, Toti fa lo scaricabarile”.

“Chiedere al Ministero di dare regole chiare è la classica arrampicata sugli specchi: le regole ci sono e non serve che Speranza faccia chiarezza. Quella anzi va fatta in Liguria, dove sono state semmai le Asl competenti ad agire con 10-15 giorni di ritardo, perché letteralmente sommerse dalle richieste, arrecando così disagio a chi deve vedersi aggiornato il Green pass”.

“Il presidente di Regione, parlando di “mancata conferma diagnostica”, afferma che dovrebbe essere il Ministero a intervenire. E come, di grazia? In base alle normative nazionali, l’iter burocratico per il prolungamento del Green pass e per la nuova calendarizzazione del vaccino, è a capo di tutte le figure che operano nella nostra regione”, conclude Tosi.

MoVimento 5 Stelle Liguria


POSITIVI “FANTASMA”, TOSI REPLICA A CAMBIAMO: “NEGARE L’EVIDENZA NON RISOLVE LO STALLO: REGIONE ALLARGHI IL TRACCIAMENTO ALLE PARAFARMACIE”

Genova, 25 gennaio 2022 – “La compagine totiana ha le idee confuse o semplicemente mente sapendo di mentire: dichiarare che il sistema sanitario, in Liguria come nelle altre regioni, non ha potuto prendere in carico chi è risultato positivo a seguito di un test in auto somministrazione per accertarne la positività, prova quanto abbia detto. E cioè: Regione non ha introdotto tutti gli strumenti necessari per tracciare e quindi avviare il corretto iter burocratico”. 

Lo dichiara il capogruppo regionale del M5S Fabio Tosi replicando a Cambiamo.

“La riprova di ciò arriva dai territori e anche oggi, la stampa ligure non ha lesinato. Dal Levante, ad esempio, si è levata la protesta di centinaia di famiglie in coda davanti alle farmacie, come è successo a Rapallo, o all’ex ospedale di Chiavari in via Ghio, hub destinato ai test per la popolazione scolastica. Dunque, torniamo alla casella di partenza: cosa aspetta Regione Liguria a coinvolgere le parafarmacie (e tanto che ci siamo, vista l’emergenza, anche le Pubbliche Assistenze) nell’attività di tracciamento e del conseguente inserimento a sistema”.

“Ciliegina sulla torta: la totale disorganizzazione per quanto riguarda le città di Cairo Montenotte e Alassio, dove i drive through sono pronti da una settimana ma manca l’ok da parte della Regione. Anche in questo caso, Regione sta aspettando che sia il Ministero a dare una linea programmatica?”.

“Di “scombiccherato” qui c’è solo lo strabismo politico degli arancioni, che non solo fanno dichiarazioni secondo l’opportunità del momento, ma fingono di non ricordare che, come M5S e proprio per “dare una mano”, avevamo proposto soluzioni che poi sono state adottate anche da altre Regioni. Ma ad oggi formalmente non è mai arrivata risposta alle nostre proposte. Vale a dire: far sì che anche le parafarmacie possano eseguire tamponi, sia per accertare la positività che l’avvenuta negativizzazione, e caricare quei dati a sistema”.

Tosi poi conclude: “Anziché spendere fiumi di parole a pontificare sul nulla nella speranza di coprire le proprie mancanze, Toti & C. diano risposte certe ai liguri: siamo tutti stanchi di subire l’inerzia dell’assessore alla Sanità, che per puro calcolo politico non accoglie proposte sensate per sbloccare il vergognoso stallo ben raccontato anche oggi dalla stampa”.

MoVimento 5 Stelle Liguria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.