Asl5, Ugolini: grave carenza di personale

ASL5, UGOLINI (M5S): “GRAVE CARENZA DI PERSONALE NELLO SPEZZINO: ORTOPEDIA DEL SANT’ANDREA IN PARTICOLARE È ALLO STREMO”

Genova, 1° febbraio 2022 – “In Asl5, abbiamo il 30% di personale sanitario in meno rispetto alle altre Asl. In base alla popolazione, volendo fare un paragone con province equivalenti spezzini hanno 650 unità di personale sanitario in meno di Imperia e 1.300 in meno rispetto a Savona. Volendo entrare ancora più a fondo della numerica, risulta che Spezia ha 10 operatori sanitari ogni 1.000 abitanti, mentre Imperia ne ha 13, Savona 16 e il Tigullio 15. Ogni volta che solleviamo il problema, da oltre un anno, il ritornello è sempre lo stesso: “ci stiamo lavorando”.

Lo dichiara il consigliere spezzino del M5S Liguria Paolo Ugolini, che ha portato in Aula le criticità legate alla grave carenza di personale infermieristico nel reparto di ortopedia presso l’ospedale Sant’Andrea di Spezia.

“Ogni giorno, sulle testate giornalistiche locali, si legge di “malasanità ligure” con particolare riferimento alla cronica carenza di personale medico e infermieristico nelle strutture ospedaliere, e in particolare sia l’OPI (Ordine delle Professioni Infermieristiche) che il sindacato infermieri Nursind, continuano a denunciare l’insostenibilità della situazione in Asl5 spezzino. In questi giorni, il sindacato di Spezia ha nuovamente denunciato la totale mancanza di visione strategica da parte della dirigenza di Asl5 in particolare nella gestione del reparto di Ortopedia del Sant’Andrea, il quale, oltre ad avere stanze “ai limiti della decenza”, presenta un rapporto infermieri/pazienti gravemente insufficiente di 1 a 12, numeri tali da non garantire più le cure necessarie a questi pazienti, allettati quasi al 90%”.

“Il Nursind denuncia inoltre che, nonostante la situazione già al collasso, Asl5 ha scelto di attivare, sempre in Ortopedia, 6 posti letto in più – portando la capienza da 18 a 24 posti – senza potenziare il personale infermieristico, creando, così, per gli operatori sanitari un carico di lavoro insostenibile, che lede sia alle cure prestate ai pazienti, che alla sicurezza e alla salute dei lavoratori stessi. Il Nursind peraltro ha cercato un dialogo con i vertici di Asl5 al fine di trovare soluzioni per aumentare il personale infermieristico in reparto e, ad oggi, non vie è stato alcun riscontro alle urgenti problematiche segnalate”.

“Regione Liguria come intende intervenire per risolvere la grave situazione del reparto di Ortopedia al Sant’Andrea? Anche oggi nessuna risposta convincente. Dobbiamo dedurre che ci stiano “lavorando?”, conclude Ugolini.

MoVimento 5 Stelle Liguria



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.