Giro d’Italia, se per guadagnare consensi bisogna sfruttare una tragedia ne facciamo a meno

GIRO D’ITALIA, M5S REPLICA A BUCCI E TOTI: “SE PER GUADAGNARE CONSENSI BISOGNA SFRUTTARE UNA TRAGEDIA, ALLORA VOLENTIERI NE FACCIAMO A MENO”

Genova, 29 marzo 2022 – “La narrazione secondo cui il Ponte San Giorgio lo avrebbero ricostruito Bucci e Toti continua a essere uno dei copioni preferiti del centrodestra ligure, che torna nuovamente in auge grazie alla carovana rosa del Giro d’Italia. Di grottesco, semmai, qui c’è solo la volontà di trasformare, e per la seconda volta consecutiva, quell’infrastruttura in palcoscenico elettorale, esattamente come è stato fatto per le regionali del 2020 con tanto di fanfara e inopportune passerelle. Ancora una volta, Bucci e Toti non colgono quanto sia inopportuno sfruttare quel ponte per il proprio tornaconto e di fatto forzano il tutto pur di far parlare di sé”.

Così i consiglieri del M5S Liguria e Genova replicando al presidente di Regione e al sindaco di Genova.

“Diversamente da loro, noi non marciamo in quella direzione, benché ne avremmo titolo visto che il decreto che ha permesso una ricostruzione celere del fu Morandi è un merito tutto del M5S. Un traguardo per raggiungere il quale non ci siamo nemmeno sognati, come aveva invece improvvidamente fatto Toti nell’aprile del 2020, di auspicare che si cancellassero con un “via tutto” codice degli appalti, gare europee, controlli paesaggistici e persino certificati Antimafia. O è forse auspicando schifezze di questo genere che si evita la “discesa”? Solo il Governatore della Liguria potrebbe rispondere a questa domanda. Ma crediamo che in merito a quell’indimenticabile scivolone, tacerà”.

“Per quanto riguarda il ricordo della tragedia e delle vittime del crollo, consigliamo al centrodestra di ascoltare attentamente quanto dichiarato dal presidente del Comitato ricordo vittime Ponte Morandi Egle Possetti, che ha dichiarato che loro non ci saranno e ha ribadito: “Nessun omaggio o ricordo passando su quel ponte”. Qui, cari Toti e Bucci, non si tratta di fare o meno polemica, ma di avere a cuore le sensibilità di chi ha subito una tragedia epocale. Cosa che a voi proprio non riesce. E se per racimolare consensi è necessario sfruttare anche le tragedie, allora volentieri ne facciamo a meno. Se non altro, per una questione di rispetto per chi non smetterà mai di soffrire per la perdita dei propri cari”, concludono i pentastellati.

MoVimento 5 Stelle Liguria

MoVimento 5 Stelle Genova

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.