Segnale telefonico in galleria, Tosi: promesso nel 2016, impegno ancora disatteso

SEGNALE TELEFONIA GALLERIE AUTOSTRADALI, TOSI (M5S): “L’AVEVANO PROMESSO NEL 2016. PROMESSA MANTENUTA? MACCHÉ. E PROPRIO DAI BANCHI DELLA MAGGIORANZA, LA PROVA CHE QUELL’IMPEGNO È STATO DISATTESO”

Genova, 27 aprile 2022 – “Sei anni fa, e precisamente il 17 maggio 2016, la Giunta ligure aveva dichiarato, a mezzo stampa: “’Entro 12 mesi da oggi massimo tutta la Liguria e le sue autostrade saranno interamente coperti in galleria e si potrà telefonare senza le fastidiose interruzioni. Avevamo promesso che l’avremmo fatto, così è stato’ (…)”. Se il consigliere leghista Mai ha però dovuto portare in Aula, ieri, un ordine del giorno per chiedere ai concessionari di installare, nelle gallerie delle tratte liguri, dispositivi utili a garantire la costante disponibilità della connessione telefonica, anche a parziale titolo risarcitorio dei danni che il territorio sta subendo per i numerosi cantieri di manutenzione e messa in sicurezza, ecco a voi tutti la prova provata che quella promessa non è mai andata a buon fine”.

Lo dichiara il capogruppo regionale del M5S Fabio Tosi, che poi ricorda: “A dicembre del 2019, il Secolo XIX-Edizione del Levante, aveva perfino riportato le parole di un consigliere della maggioranza, che aveva puntato il dito sulle “gallerie-bunker”, per le quali – e cito testualmente – “serve potenziamento del segnale telefonico’”. La domanda, dunque, ieri come oggi, sorge ancora una volta spontanea: ma garantire il segnale telefonico in tutte le gallerie liguri, non era tra gli impegni sbandierati nel 2016? Almeno mettetevi d’accordo. O forse è proprio questo il problema: la Lega non ha fatto altro che ricordare all’alleato arancione che questa particolare promessa è caduta nel vuoto e dunque non vanno poi tanto d’accordo, come chiaramente visto ieri in Aula”.

MoVimento 5 Stelle Liguria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *