Diga Genova, commissariamo il Commissario?

DIGA GENOVA, MOVIMENTO 5 STELLE: “COMMISSARIAMO IL COMMISSARIO?”

Genova, 2 luglio 2022 – “Surreale quanto dichiarato oggi da Paolo Emilio Signorini al Secolo XIX: i progetti ora si possono rivedere così, un tanto al chilo? Un’opera di quel valore, che è la principale del PNRR e nostro fiore all’occhiello, non può essere affrontata con questa leggerezza come se a parlarne fossero quattro amici al bar”.

“Stando al presidente del Porto, per risparmiare potremmo realizzare una diga “più corta di 300 metri”. Cioè tagliamo un pezzo e via? Siamo sicuri che togliendoli poi il progetto funzioni? E i conti? Un errore così macroscopico, visto che si ragiona di una forchetta tra i 200 e i 500 milioni di euro, va ben oltre lo shock dei prezzi”.

“Le parole di Signorini sembrano quelle di un umarell impegnato a ingannare il tempo davanti a un cantiere. Peccato che sia invece il presidente del Porto e commissario di un’opera vitale per Genova. Con errori così grossolani e dichiarazioni di questa portata, verrebbe da proporre il commissariamento del Commissario”.

Lo dichiara il portavoce del M5S alla Camera dei deputati Roberto Traversi con il capogruppo regionale Fabio Tosi e il capogruppo comunale Luca Pirondini.

“Un conto – concludono i pentastellati liguri – è rinegoziare il prezzo con il benestare del Ministero, e un conto è invece modificare così sostanzialmente il progetto. Gli interventi proposti ci fanno capire che si è sbagliato e non di poco. Questo, per il progetto principe del PNRR, è inaccettabile”.

MoVimento 5 Stelle Camera

MoVimento 5 Stelle Liguria

MoVimento 5 Stelle Genova

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.