Aree protette savonese, Ugolini: Regione si adegui alla sentenza della Cort. Costituzionale

AREE PROTETTE PROVINCIA SAVONA, UGOLINI (M5S): “REGIONE SI ADEGUI ALLA SENTENZA DELLA CORTE COSTITUZIONALE”

Genova, 6 luglio 2022 –Regione Liguria in direzione ostinata e contraria persino di fronte alle sentenze della Corte costituzionale: il 6 luglio 2020, infatti, era stato chiaramente dichiarata incostituzionale la legge regionale 3/2019 in merito al riordino delle aree protette. Ieri, come M5S, abbiamo portato la questione in Aula, interpellando il presidente e la Giunta regionale per conoscere i motivi del ritardo nel predisporre i provvedimenti di adeguamento alla sentenza. Ricordiamo che le aree provinciali soppresse in quel di Savona sono ben 42 (di cui 17 sono zone importanti di sosta e riproduzione di specie migratorie di interesse comunitario), per una superficie complessiva superiore a 21mila ettari; aree che hanno peraltro goduto di diversi progetti con finanziamenti di natura europea per quanto riguarda la cartellonistica-sentieristica. L’assessore competente non ha risposto nel merito, preferendo le note giravolte lessicali: non abbiamo infatti chiesto se le aree protette fossero o meno interessate da vincoli. Questo lo sapevamo già. Resta dunque inevasa la nostra domanda e dunque la riformuliamo: perché Regione ignora una sentenza della Corte costituzionale?”.

Lo dichiara il consigliere regionale del M5S Paolo Ugolini.

MoVimento 5 Stelle Liguria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.