Sanità, Ugolini: non si fa abbastanza per sicurezza operatori

SANITÀ, UGOLINI (M5S): “NON SI FA ABBASTANZA PER SICUREZZA OPERATORI: RIPRISTINARE AL PIÙ PRESTO I PRESIDI DI POLIZIA FISSI NEGLI OSPEDALI LIGURI”

Genova, 13 settembre 2022 – “Le continue aggressioni al personale sanitario e infermieristico negli ospedali liguri sta mettendo a serio repentaglio tanto i lavoratori, quanto i pazienti in attesa di cure. In merito, abbiamo interrogato la Giunta e l’assessore competente per sapere se l’Ente intende intervenire urgentemente affinché si creino negli ospedali della Liguria, e in particolare nell’ASL5 Spezzino, dove la cronaca riporta fatti gravissimi -, le condizioni affinché gli operatori sanitari e sociosanitari possano lavorare in sicurezza in condizioni e ambienti adeguati alle esigenze dei pazienti. Abbiamo anche sottolineato che non è più procrastinabile la necessità di avviare i passaggi per ripristinare i presidi di Polizia fissi all’interno degli ospedali liguri, al fine di tutelare tutti, pazienti e operatori, dalle aggressioni”.

Lo dichiara il consigliere regionale del M5S Paolo Ugolini, primo firmatario di un’interrogazione discussa oggi in Aula.

“La risposta dell’assessore delegato (ancora una volta, Toti assente) non è stata soddisfacente e mette il dito nell’incapacità della Giunta di affrontare il problema: riteniamo del tutto insufficiente che nei vari reparti ci si limiti a presenze saltuarie delle pattuglie di polizia. Forse alla maggioranza sfugge che, secondo uno studio presentato dalla Sovrintendenza sanitaria, il 40% degli operatori sanitari ha subito un’aggressione. E ancora che, secondo l’Inail, la categoria più colpita è quella degli infermieri con il 46%, seguita dai medici. Al primo posto della classifica dei luoghi maggiormente colpiti dalla violenza, troviamo il Pronto soccorso; seguono i reparti di degenza; e quindi gli ambulatori. Il dato più preoccupante è che il 75% delle aggressioni riguarda lavoratrici donne. Tutto questo è inaccettabile”. 

“Ad oggi, nonostante i ripetuti solleciti, chi governa la Regione ammette di non aver fatto abbastanza per garantire la sicurezza nei luoghi dove i cittadini si recano per farsi curare e dove lavorano i professionisti che, con abnegazione e nonostante i problemi di organico, si dedicano alle cure dei cittadini”, conclude Ugolini.

MoVimento 5 Stelle Liguria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *